Gossip News Italia

Periodo nero per l’attrice di Stanger Things Millie Bobby Brown

Condividi:
Tempo di lettura: 6 minuti

L’ attrice Millie Bobby Brown si è dovuta cancellare da Tik Tok per commenti poco gradevoli e ha versato delle lacrime a causa di una fan.

 

Millie Bobby Brown nota per aver interpretato il ruolo di Undici nella serie Stranger Things, nonostante fosse seguita da circa 16 milioni di utenti sulla piattaforma di Tik Tok, ha dovuto cancellare il suo profilo, a causa di alcuni commenti sgradevoli che alcuni utenti le hanno lasciato sotto i suoi video. L’ attrice ha ricevuto ultimamente sotto le sue pubblicazioni offese anche per motivi futili, come ad esempio che il suo cellulare fosse Android, altri utenti invece hanno commentato con offese molto più pesanti nei confronti della ragazza che si è trovata costretta a rimuovere il suo profilo dalla piattaforma Tik Tok.

Uno tra i commenti più pesanti è stato quello di Ava, amica di un collega della Brown, Noah Schnapp che nella serie di Stranger Things interpreta il ruolo di Will Byers, Millie infatti sui suoi social ha pubblicato una storia dove ha scritto quanto segue: “Rendersi conto che circondarsi di positività è il modo più felice di vivere! Nessun odio e solo amore. Ricordati di essere gentile. Grazie” cosa che potrebbe essere riconducibile anche ad un altro fatto che è accaduto nelle ultime ore alla Brown, la quale oltre ad aver dovuto cancellare il proprio profilo Tik Tok, è stata infastidita da una sua fan, la quale avendola vista in un negozio, mentre faceva shopping, voleva filmarla nonostante l’attrice le avesse risposto di no, ma non solo la ragazza avrebbe letteralmente tempestato di domande la sue beniamina, cosa che ha traumatizzato quest’ultima.

 

Millie Bobby Brown ha poi pubblicato un video sui suoi social, dove appare letteralmente spaventata, tant’è che scoppia in lacrime, raccontando quanto le è appena accaduto: “Mi ha detto, ‘posso farti un video?’ e io le ho risposto di no, perché mai qualcuno dovrebbe volere che gli facciano un video? Di me poi! Non mi ha chiesto di farlo insieme a me, ma di farlo a me da sola. So che non devo giustificarmi con voi, ma non voglio che mi venga fatto un video e che io debba per forza dire di sì se chiesto! Comunque, mentre stavo pagando in negozio, sempre questa ragazza mi è passata di fianco, sperando che avessi cambiato idea. A quel punto le ho detto: ‘Sono un essere umano, che altro posso dirti?’ e lei: ‘Non posso fare un video ad un essere umano?’, e io le ho spiegato che no, non poteva perché le avevo appena detto di no. Mi infastidisce quando le persone si prendono libertà non richieste, vorrei che fossero più rispettose”.

Molte volte l’irruenza dei fans e la loro voglia di avere un video, una foto oppure un autografo da parte dei loro idoli, diventa motivo di spavento per questi ultimi, che come affermato da Millie Bobby Brown, anche loro sono esseri umani. Non sappiamo se i commenti sotto i video dell’attrice siano dovuti anche allo spiacevole incontro che ha avuto con una sua fan, fatto sta che la ragazza ha dovuto eliminare il suo profilo Tik Tok, mentre per quanto riguarda l’incontro è rimasta letteralmente traumatizzata, ricordiamo che il rispetto è la prima cosa.

Millie Bobby Brown ha sedici anni è alle spalle ha già un ricco curriculum, nel 2019 ha recitato nel film Godzilla II – King of the Monsters ma anche in sporadici episodi delle serie Once Upon a Time in Wonderland, Modern Family Grey’s Anatomy, ma la ragazza ha raggiunto l’apice della notorietà grazie alla serie Netflix di cui è protagonista, Stranger Things che tornerà sulla piattaforma streaming con la quarta stagione a marzo 2021. Inoltre la Brown nel 2020, ha prodotto e recitato come protagonista nel film sempre a marchio Netflix, Enola Holmes  insieme a Sam Claflin, Louis Partridge, Henry Cavill e Helena Bonham Carter.

 

 

Ecco il video (in inglese) dove Millie Bobby Brown racconta quant’è accaduto con la fan.

Condividi:

Clicca play per ascoltare Radio Gossip News Italia

www.radiogossipnewsitalia.it

Lascia una risposta